Le parole che ti dico http://roccofodale.blogspot.it/2013/02/le-poesie-di-giancarlo-serafino.html

  Le poesie di Giancarlo Serafino      Giancarlo Serafino (Campi Salentina 16 luglio 1950) ha pubblicato nel 2003 “Passaggio d’estate”, Zane editrice, con la presentazione di Giuseppe Vese. Sempre nel 2003 è stato Premio Athena per la poesia “Nenia che galleggia sull’Adriatico”. Ancora per la Zane Editrice nel 2007 ha pubblicato “Per canto e per amore” con la presentazione … Continua a leggere

“Città Fenicie” recensione di Mariagrazia Toscano su il Corriere Salentino

All’inizio del mio entusiasmante viaggio attraverso l’oceano della poesia di Giancarlo Serafino, mi sono corredata di un adeguato equipaggiamento leggero: la curiosità in abbondanza perché vitale, la disponibilità a farmi coinvolgere dai suoi versi,  ed il desiderio, infine, di scoprire nuovi pensieri su di essi, e decifrare con essi nuove emozioni da comunicare a tutti i poeti come lui,  ed … Continua a leggere

Michela Zanarella intervista Giancarlo Serafino

http://www.periodicodaily.com/2012/09/26/giancarlo-serafino-rappresentare-il-mondo-in-poesia/ Giancarlo Serafino: rappresentare il mondo in poesia SETTEMBRE 26, 2012   MICHELA ZANARELLA   NO COMMENTS Giancarlo Serafino ha pubblicato nel 2003 “Passaggio d’estate”, Zane editrice, con la presentazione di Giuseppe Vese. Sempre nel 2003 è stato Premio Athena per la poesia “Nenia che galleggia sull’Adriatico”. Ancora per la Zane Editrice nel 2007 ha pubblicato “Per canto e per amore” con la presentazione … Continua a leggere

Ambra Biscuso (“Le ali di Pandora”)

  “Poesie sociali e civili “ di Giancarlo Serafino  Surbo 24 febbraio 2012 Con Omero si instaurò una scuola di poesia che è durata fino agli anni ’40 dove erano ammessi solo analfabeti, questo sta a significare che nessuno è troppo ignorante per potersi esprimere. L’essere umano è come un libro spaginato, spesso lo spaesamento è trovare una storia che … Continua a leggere

GIANCARLO SERAFINO

Giancarlo Serafino ( Campi Salentina 16 luglio 1950 ) ha pubblicato nel 2003 “Passaggio d’estate”, Zane editrice, con la presentazione di Giuseppe Vese. Sempre nel 2003 è stato Premio Athena per la poesia “Nenia che galleggia sull’Adriatico”. Ancora per la Zane Editrice nel 2007 ha pubblicato “Per canto e per amore” con la presentazione di Giuliana Coppola. Nel 2011 per … Continua a leggere

Maria Grazia Toscano in Corriere Salentino

“Poeta salentino, controcorrente, versatile ed affabile opera sul piano di un “logos interrogante”  che scandaglia l’analisi del valore esistenziale per cogliere il piacere del bello e del divino, sedimentare, filtrare e raccogliere  le  infinite energie provenienti dalla sua particolare sensibilità, infatti  le sue liriche sono profondi messaggi  nei quali l’eticità della vita emerge e si comunica con la determinazione  del … Continua a leggere

CRONACHE DI MUTTER COURAGE Annamaria Curci

http://muttercourage.blog.espresso.repubblica.it/cronache_di_mutter_courag/2012/02/giancarlo-serafino-poesie-sociali-e-civili.html   Giancarlo Serafino, Poesie sociali e civili Si fa presto a dire “poesia civile”. Il problema è percorrerne le strade scansando le partiture per trombone che si offrono solerti e le altrettanto zelanti banalità. Dosare Zivilcourage e arte della parola è impresa nella quale si rischia l’osso del collo. Giancarlo Serafino affronta il rischio nella sua raccolta Poesie sociali e civili. Presta la voce … Continua a leggere

Poetrydream

   Giancarlo Serafino : “Poesie sociali e civili” – Ed. CFR – 2011 – pagg.72 – € 10,0 Un tema che propone interrogativi irrequieti e problematici, ricchi di immagini suggestive e tema redatto in poesia, sospesa alle illusioni del subconscio. Qui la tecnica della parola è di sorprendente luminosità, in un lungo colloquio, per il quale la profonda carica umana esalta … Continua a leggere

Poesie sociali e civili

    Edizioni CFR – 2011 – pp. 72     € 10,00 – (€ 8,00 ordinando dal sito – clicca sul link) […] Il lettore cerchi invece un carattere forte, la pressante proposta di tematiche scomode, l’interrogativo irrequieto e problematico.  Vi cerchi non i paesaggi incantati ma i paesaggi della realtà che accompagnano la nostra esistenza, anche quando volgiamo lo sguardo altrove e non vogliamo … Continua a leggere